Villa Cusani Tittoni Traversi, Desio (MB)

Una bellissima villa di delizia della Brianza.

L’impianto originale di Giuseppe Piermarini del 1776, disegnato per il filoaustriaco marchese Ferdinando Cusani, in stile neoclassico con interni a soggetto egizio e classico, viene trasformato dopo il 1840 da Pelagio Pelagi in stile monumentale-eclettico per volere dell’avvocato Giovan Battista Traversi, a seguito del passaggio di proprietà a suo favore nel 1817.
Le sale interne del palazzo, in stile eclettico, come ancora sono visibili tutt’oggi, sorprendono per le molteplici e stupende decorazioni, gli stucchi e le raffinatissime pitture.
Si passa dalla stanza neoclassica con decorazioni oro su pareti bianche, all’architettura interna intagliata in legno dalla suggestione neogotica della sala da pranzo privata, dal tripudio di putti in stucco dorati nella bianca sala barocca/rococò (la stanza degli uomini), alle gentili e colorate pitture della sala moresca (la stanza delle donne): queste ultime per mano di Alessandro Sidoli, ottocentesco genio incompreso e sfortunato.
Da non dimenticare l’intima e celata cappella in stile neo-rinascimentale, dove i Gerli, come in parte fece nell’androne il colorista Luigi Scrosati, recuperarono l’antica tecnica ‘pompeiana’ della pittura ad encausto, dai colori densi e corposi.

Testo di Marco Vaghi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...